GESTIONE CUCCIOLI

 

I nostri coniglietti sono allevati con particolare cura. Questo vuol dire che vengono seguiti con molta attenzione fin dai primi giorni di vita. Sono delle creature molto sensibili e la loro caratteristica principale è la grande curiosità, accompagnata sempre da una notevole timidezza. Hanno un fiuto molto sviluppato e ne fanno uso preponderante assieme all’udito. Riconoscono il padrone non tanto dalla vista quanto piuttosto dalla voce. Quando, dopo una prima fase di vita avvolti dal soffice pelo della madre, aprono gli occhi ed incominciano a fare delle escursioni fuori dal nido, hanno bisogno di qualche giorno per familiarizzare: non è facile conquistare la loro fiducia, ci vuole molta pazienza. Quando si accorgono che gli si vuole solo dare affetto, allora, dopo molti approcci seguiti da rapide fughe nell’angolo più lontano, piano piano si lasciano acchiappare e coccolare.

 

 

Una fase particolarmente delicata per i coniglietti è lo svezzamento, cioè il momento in cui iniziano ad alimentarsi normalmente, riducendo via via l’allattamento fino a distaccarsi completamente dalla madre. In questo momento è importante seguire con attenzione l’alimentazione che deve essere idonea a fornire una giusta crescita dei piccoli. Il coniglio va nutrito una volta al giorno e possibilmente allo stesso orario. In commercio esistono vari tipi di mangimi specifici sia per lo svezzamento come, più avanti, per la nutrizione da adulti. E’ molto importante la scelta del mangime. Il dosaggio varia a seconda dell’età e quindi inizialmente si dovrà fornire una quantità ridotta di cibo (20-30 g) che dovrà essere consumata totalmente prima di aggiungerne altro. Un dosaggio eccessivo può causare seri problemi intestinali.

 

 

Essenziale nella dieta del coniglio è la fibra: la paglia va usata per la lettiera e ogni giorno viene aggiunta una piccola quantità per mantenerla soffice e anche per dare all’animale del prodotto fresco per cibarsi. Il fieno rappresenta la fibra ideale. Va dosato giornalmente e possibilmente collocato in una piccola greppia in modo da non venir calpestato e sporcato dal coniglio. Non ci stanchiamo mai di ricordare ai nostri clienti che l’apporto di fieno e paglia è indispensabile e fondamentale per la salute dell’animale.

 

 

 

Dato poi che l’alimentazione è normalmente composta da sostanze secche e disidratate , nella gabbia deve sempre essere presente dell’acqua fresca (ricambio giornaliero) disponibile in un beverino automatico. La lettiera di paglia va tenuta sempre pulita,con cambio settimanale.

 

 

L’alloggio non va mai esposto al sole e deve permettere all’animale di muoversi agevolmente specie se viene lasciato sempre rinchiuso. Da ultimo e non meno importante, il coniglietto non è un giocattolo e quindi va trattato con cura e delicatezza. Vista la grande timidezza di questo animale è necessario non sottoporlo a stressanti manipolazioni, specie in presenza di bambini, bisogna garantirgli  una certa libertà di movimento e dei giusti momenti di riposo.

Per qualsiasi problema possa nascere nella gestione dell’animale noi siamo sempre a disposizione per aiutarvi e consigliarvi.

 

Fabiano